Insalata russa

Diciamo la verità: la ricetta dell’insalata russa è divertente, come il piatto colorato che ne deriva. Si trova pronta in vendita nelle gastronomie, ma farla in casa è tutta un’altra storia: c’è da tagliare a tocchetti uguali le verdure, cuocere, mescolare e unire con maionese una volta che sono fredde, si può variare in tanti modi. In ogni caso l’insalata russa manca mai sulle nostre tavole nei giorni di festa, soprattutto a Natale e Capodanno.
Per preparare l’insalata russa classica servono tre verdure: patate, carote e piselli.
Naturalmente i piselli non sono di stagione in inverno e per questo preferisco usare quelli surgelati.
La cottura a vapore richiede più tempo della bollitura in acqua salata delle verdure ma mantiene sapore e consistenza delle verdure.

Insalata russa (ricetta base)

Ingredienti
per 4 persone

2-3 patate medie
3 carote
1 tazza di piselli
maionese con 1 uovo e 200 ml di olio

Preparazione
Lavare le patate e le carote, asciugare, pelare e tagliare a cubetti regolari, in questo modo cuociono in modo uniforme e sono anche più belle da vedere.

Cuocere al vapore le carote, le patate e i piselli separatamente.

Tempi di cottura al vapore:
7-10 minuti carote
15-20 minuti patate
10 minuti piselli surgelati

Puoi tagliare le verdure anche dopo la cottura, in modo che non assorbano troppa acqua.

Riunire in una terrina le verdure cotte.

Puoi prendere la maionese già pronta o prepararla secondo la ricetta tradizionale che trovi qui:
ricetta maionese. Puoi provare la ricetta vegana senza uova: ricetta maionese veg.

Amalgamare le verdure a cubetti con la maionese.

Conservare l’insalata russa in frigo e servire fredda.

Come servire l’insalata russa

Sistemare su un piatto, livellare e decorare con altra maionese, rondelle di cetriolini, filetti di acciuga e olive verdi a pezzetti.

Note

La storia dell’insalata russa

L’insalata russa si chiama così perchè è stata inventata da un ristoratore moscovita di origine francese, tale Lousiene Oliviè. All’inizio era ben diversa da come la conosciamo oggi in quanto composta da un assortimento di carni di volatili, pollo e uccelli selvatici, in salsa maionese. L’insalata russa oggi in Russia è ancora famosissima e si chiama Salad Olivie, non manca mai alla cena di Capodanno e si fa mescolando, oltre alle verdure che usiamo noi, anche uova sode, cetrioli sottaceto e cubetti di un salume che si chiama Kolbasa.

Hai trovato utile questo articolo? Esprimi qui il tuo voto.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *