Gnocchi di patate

Condivi questa pagina

La mamma dice:
“Ma chi vuoi che non sappia fare i gnocchi? E’ così facile…”
Beh io, ad esempio, ma ora imparo e vi spiego come si fa e anche perchè non si dovrebbe dire “i gnocchi”.

Ingredienti

1 kg di patate rosse o olanda
1 uovo
farina tipo 0
sale

Preparazione

  1. Lessare le patate. Usiamo quelle a buccia rossa perché essendo più sode richiedono meno farina e quindi gli gnocchi restano morbidi.
  2. bollire le patate a buccia rossa

  3. Sbucciare le patate e schiacciarle con il passaverdura.
  4. In una ciotola mettere le patate schiacciate, fare un buco al centro e rompere l’uovo. Sbattere l’uovo con una forchetta e un pizzico di sale. Impastare con le mani aggiungendo la farina finché non si forma una palla.
  5. Staccare dei pezzi di pasta e formare dei rotolini di circa 2 cm di diametro da cui ricavare gli gnocchi.
  6. preparare i rotolini per gli gnocchi

  7. Con un coltello ricavare gnocchi, tagliando i rotoli in pezzi di circa 2cm. Passare ogni gnocco nella grattuggia incidendo un lato e incavando nel gesto con la punta del dito. Esiste anche uno strumento apposito per rigarli, una specie di tagliere di legno a righe incavate, un gioiellino trovato in quel di Roma.
  8. Rigare gli gnocchi per raccogliere poi il sugo

  9. Bollire molta acqua in una pentola profonda e salare. Tuffare una dose per un piatto di gnocchi alla volta, quando riaffiorano si possono scolare, sono pronti!
  10. Condire gli gnocchi con il ragù o, se come me non vi piace, con altri condimenti come un sugo ai funghi.
  11. gnocchi di patate con sugo ai funghi

Note sugli gnocchi (con e senza patate)

La domanda che tutti si pongono è la seguente:
Gnocchi, gli o i?
E la risposta è: si dice lo gnocco e al plurale gli gnocchi.
Nell’Italia settentrionale è però diffusa la forma colloquiale “i gnocchi”:
“Ridi che la mamma ha fatto i gnocchi!”

Origine degli gnocchi

Forse gnocco deriva da nocca, per il fatto di incidere il rotolo per ottenere la forma arcuata. Pare che sia un piatto tipico italiano, all’inizio fatto con bietole e carote, in seguito con le patate. Si diffuse molto nell’America latina, in Argentina ogni 29 del mese, giorno prima della paga, era il giorno in cui si mangiavano gli gnocchi.

papà del gnoccoA Verona il Papà del gnocco, maschera scaligera con uno scettro in cui è infilzato un gnocco gigante, è il re del Carnevale e l’ultimo venerdì di Carnevale si chiama Venerdì Gnocolàr perchè oltre alla sfilata di carri allegorici in città si usa mangiare gnocchi di patate, piatto tipico della festa.

Quale sugo per gli gnocchi di patate?
Le ricette classiche sono:
gnocchi al ragù, gnocchi al pomodoro, gnocchi ai funghi, gnocchi burro e salvia.

Hai trovato utile questo articolo? Esprimi qui il tuo voto.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato!

Ricevi Notizie e Ricette nella tua casella email.

Manteniamo i tuoi dati privati e condividiamo i tuoi dati solo con le terze parti che rendono possibile questo servizio. Leggi la nostra Privacy Policy.

No Spam, puoi cancellarti quando vuoi.