Risotto all’arancia e rosmarino

Su molti banchi gialleggiavano, oramai senza tempo e senza più stagione, le arance in piramidi, noci, nelle ceste, susine di Provenza nere, lustrate col catrame, susine di California: alla cui sola veduta gli rampollava acquolina dal retrobocca, al Deviti.

Sopraffatto dalle voci e dai gridi, dalla stridula comminatoria di tutte le venditrici sindacate, pervenne alfine al reame antico ed eterno di Tulio e di Anco, ove adagiate sul tagliere prone o più raramente supine, o addormitesi di lato, a volte, le porchette dalla pelle d’oro esibivano i lor visceri di rosmarino e di timo, o un nòdulo qua e là verde-nero dentro la carne pallida e tenera, una foglia di menta amara pigiatavi a guisa di lardello con un gran di pepe, che la grida elaudava nel bailamme : “nuova ghiandoletta prestata loro a cucina, e ad altro mercato e ad altre fiere non saputa.”
da Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Carlo Emilio Gadda

Con le arance farei di tutto e credo sia l’unica ragione che mi faccia sopportare l’inverno, la fine dell’inverno, San Remo e le febbri del Carnevale. Questo risotto all’arancia profumato dal rosmarino è da provare, fidatevi.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone
300gr di riso Carnaroli
1 arancia
1 rametto di rosmarino
1 piccola cipolla o scalogno
brodo vegetale
olio extra vergine di oliva

Preparazione

Affettare la cipolla e versarla in una pentola con dell’olio extra vergine di oliva, accendere un fuoco lento.
Tritare i rametti di rosmarino fresco e grattuggiare quasi mezza buccia di una arancia, versare sulla cipolla.
Fare soffriggere.
Aggiungere il riso al soffritto di arancia, rosmarino e cipolla.
Tostare il riso per alcuni minuti, avendo cura di girare con un cucchiaio di legno in modo che non attacchi.
Coprire il riso con il brodo vegetale caldo e fare cuocere per 15 minuti.
Spremere l’arancia e versare il succo sul riso e se necessario ancora brodo. Aggiustare di sale.
Continuare la cottura per altri 5 minuti o finché il riso non sia cotto.
Prima di servire potete mantecare il riso con del parmigiano o con panna vegetale per un gusto più leggero.

Hai trovato utile questo articolo? Esprimi qui il tuo voto.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

Un pensiero riguardo “Risotto all’arancia e rosmarino

  • 26 Febbraio 2014 in 08:13
    Permalink

    Il profumo dell’arancia arriva fin qui anche ai palati di chi l’arancia non può più gustare da un po’. Profumato anche il bel ritratto Gaddiano!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *