Riso succulento in Vergogna nel Sud Africa di Coetzee

Desirèe e la madre tornano con i piatti di portata: riso, carne che sobbolle in una salsa di pomodoro da cui si leva un aroma di zenzero e cumino, una ampia scelta di insalate e sottaceti. Proprio il tipo di cibo di cui sentiva la mancanza in casa di Lucy. La bottiglia viene messa di fronte a lui, insieme con un solitario bicchiere di da vino.
– Sono l’unico che beve? – domanda David.
– La prego, – dice Isaacs. – Non faccia complimenti.

Da “Vergogna” di J.M.Coetzee – 1999

La cena della riconciliazione con la famiglia della studentessa Melanie è molto succulenta e invitante per il professore David Lurie.

La storia

Il professore David Lurie ha una storia con una sua studentessa, deve lasciare l’università a Città del Capo, va dalla figlia Lucy che vive in campagna e si scontra con una realtà pericolosa dove i bianchi sono minacciati dalla violenza dei neri. Sconta la sua pena rendendosi utile in un ambulatorio veterinario, fra cani reietti e abbandonati dalla società. Questo romanzo è scomodo, siamo protagonisti della vicenda attraverso Lurie, il professore rifiutato dalla società borghese, inoltre viviamo il conflitto con la figlia che cerca l’integrazione sociale accettando la violenza dei neri. Il romanzo nel romanzo è l’opera che Lurie sta scrivendo sul poeta Byron e il suo amore italiano per Teresa a Ravenna. Un romanzo pieno di simboli e riferimenti, con il Sud Africa e la sua ferocia come sfondo.

Il titolo originale Disgrace andava proprio tradotto Vergogna?

Questo romanzo è stata la mia prima lettura dell’opera del sudafricano John Maxwell Coetzee (9/2/1940 – Acquario), premio Nobel per la letteratura nel 2003 e non mi fermerò qui.

La ricetta: Ricette facili con il risotto del giorno dopo

Visualizzazioni 15 / oggi 1
Condividi questo articolo con i tuoi amici

Il tuo parere è importante!
Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *