Fave dei morti veneziane

Le fave dei morti sono dei dolcetti tipicamente autunnali che vengono consumati in novembre, nel periodo della celebrazione dei defunti. Sono molto facili da preparare e sono diffusi in Veneto, dove sono famose le fave dei morti veneziane, e in altre regioni con ingredienti e dosi leggermente diversi.

Ingredienti: 5 tuorli d’uovo, 300 g di pinoli, 200 g di zucchero, 30 g di cacao amaro in polvere, un bicchierino di grappa, vaniglia in polvere.

Preparazione

Monta i tuorli d’uovo a neve ferma con un pizzico di sale.

In un mortaio pesto con cura i pinoli, poi mescola con lo zucchero meglio se quello a velo, quindi aggiungi il cacao, la grappa un po’ di vaniglia e poco a volta i tuorli d’uovo montati a neve. Aggiungi farina quanto basta per creare un impasto da maneggiare.

Suddividi l’impasto in filoncini e ricava delle palline piccole come la testa di un cucchiaino. Schiaccia leggermente ogni pallina e mettile sulla placca del forno rivestita con un foglio di carta da forno. Infornare a calore moderato e cuocere per 10-15 minuti. Attendere che le fave dei morti si raffreddino prima di consumarle.

Per dare colore alle fave dei morti suddividi l’impasto e aggiungi qualche goccia di colorante per alimenti.

Accompagna le fave dei morti con un vino dolce e liquoroso tipo il Recioto di Valpolicella.

Oltre alle fave dei morti veneziane sono molto diffuse le fave dei morti triestine con pinoli.

Hai trovato utile questo articolo? Esprimi qui il tuo voto.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *