Pastiera napoletana: i 7 segreti di un dolce classico per Pasqua

C’è qualcuno che non conosce la Pastiera napoletana? Allora probabilmente abita a nord di Roma perché la Pastiera è un dolce tipico di Napoli amatissimo che si prepara per Pasqua. In questo articolo ci rivolgiamo soprattutto a chi non conosce la Pastiera napoletana, a chi vuole prepararla per la prima volta, in modo da aiutare la diffusione di questa torta meravigliosa che i napoletani preparano in grandi quantità per poterle poi regalare a Pasqua a parenti e amici.

I 7 segreti della Pastiera napoletana

1 Come è fatta la Pastiera napoletana

Si tratta di un dolce di pasta frolla con un ripieno a base di grano cotto, ricotta fresca, agrumi canditi e al profumo di fiori d’arancio; sulla superficie del ripieno vengono disposte delle strisce in modo da creare una decorazione a losanghe.

2 Quando si prepara la Pastiera napoletana

La Pastiera napoletana è un dolce che va preparato nella settimana prima di Pasqua per portarlo in tavola durante il giorno di festa, di solito si cuoce il giovedì santo per poi conservare in un luogo fresco, ma non in frigo, coperta con un canovaccio, fino al giorno di Pasqua. Per fare in modo che si compatti bene il ripieno viene preparato con un giorno di anticipo e conservato in frigo fino al momento di comporre la torta.

3 Quali sono gli ingredienti della Pastiera napoletana

Dosi per 1 pastiera

Ripieno: 250 gr di grano bollito per dieci minuti con 250gr di latte 1 pizzico di sale e mezzo cucchiaio di burro, 250 gr di ricotta setacciata con 250 gr di zucchero, 250 gr (4/ 5) di uova separate e montate a parte. Mezza fialetta di fior d’arancio e millefiori, cedro e arancia canditi qb. Frolla : 300 gr. Farina, 80 gr zucchero, 80gr burro, 2 uova, un pizzico di sale.

4 Come si prepara la Pastiera napoletana

Si prepara tutto separatamente come descritto negli ingredienti, poi si uniscono tutte le preparazioni fatte in una ciotola grande, e si assembla la pastiera, raddoppiare le dosi per ogni pastiera in più.

5 Quante sono le righe della Pastiera napoletana

Le righe di pasta frolla sulla superficie della pastiera napoletana sono 7: 3 da un lato e 4 dall’altro. Sono 7 come 7 sono gli ingredienti e come il numero delle vie del centro storico di Napoli.

6 La cottura della Pastiera napoletana

La Pastiera napoletana si cuoce in forno a 200 gradi per un’ora (60 minuti) poi spegnete il forno e lasciate la pastiera dentro ma con lo sportello aperto per un’altra ora.

Prima di portare in tavola la tua Pastiera napoletana spolvera la superficie della torta con dello zucchero a velo.

7 Come si conserva la Pastiera Napoletana

La pastiera napoletana NON si conserva in frigo dove assorbirebbe gli odori, meglio tenerla in un luogo asciutto dopo averla coperta con una pellicola per alimenti e un canovaccio pulito.

pastiera napoletana
foto di Letizia Baeumlin www.infocilento.it

Se questo articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici o resta in contatto sulla mia pagina Facebook.

(Visualizzazioni: 54)
Condividi questo articolo con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il tuo parere è importante! Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(1 voti, voto medio: 5,00 su 5)

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *