Schiacciata di pane e cipolla

A mezzogiorno si sedettero sul ciglio della strada, vicino un ruscelletto, e Dorothy aprì il cestino e prese del pane. Ne offrì un pezzo allo Spaventapasseri, ma lui rifiutò.
“Io non ho mai fame,” disse “ed è una bella cosa perché la mia bocca è dipinta, e se dovessi farci un buco per mangiare la paglia verrebbe tutta fuori e mi si sciuperebbe la forma della testa.”
Dorothy si rese conto che era vero, così annuì e continuò a mangiare il suo pezzo di pane.
“Dimmi qualcosa di te e del posto da cui vieni” fece lo Spaventapasseri quando lei ebbe finito il suo pasto. Così la bimba gli raccontò tutto del Kansas, e di come ogni cosa fosse grigia, e di come il ciclone l’avesse trasportata fino a quella bizzarra Terra di Oz.
Da “Il meraviglioso Mago di Oz” di L.Frank Baum

Ingredienti
200 g di pasta di pane lievitata
1 cipolla
olio di oliva extravergine
sale

Preparazione
Pelare la cipolla, tagliarla a fettine sottili, mettere in uno scolapasta cosparsa di sale grosso, lasciare riposare per qualche minuto in modo che perda l’acqua di vegetazione.
Lavare, scolare e asciugare le fettine di cipolla.
Distendere la pasta di pane in una teglia, rivestita da carta da forno, e ungerla con un filo di olio.
Coprire la pasta di pane con le fettine di cipolla, irrorare bene con un filo di olio e spolverare di sale.
Cuocere in forno a 200 gradi per 10 minuti, a 180 gradi per 20 minuti.
Ho usato una cipolla di tipo Tropea, rossa e dolce.

Note

“Il meraviglioso Mago di Oz”, titolo originale “The wonderful wizard of Oz”, di Lyman Frank Baum (15/06/1856 – Toro) uscì nel 1900 illustrato con i bellissimi disegni di William Wallace Denslow.
Si tratta di una storia fantasy per ragazzi, racconta l’avventura della piccola orfana Dorothy e del suo cane Toto che un ciclone porta dal Kansas al mondo di Oz, qui incontra lo Spaventapasseri, il Taglialegna di latta e il Leone codardo, insieme affronteranno il Mago di Oz e Dorothy troverà il modo di tornare dagli zii in Kansas.
“Il Meraviglioso Mago di Oz” ebbe anche fortuna cinematografica, il film interpretato da una diciassettenne Judy Garland vinse due Oscar nel 1939, curiosamente in gara con il kolossal “Via con il vento”.

Trovi qui altre Ricette letterarie

Hai trovato utile questo articolo? Esprimi qui il tuo voto.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (0 voti)
Loading...

2 pensieri riguardo “Schiacciata di pane e cipolla

  • 22 Settembre 2014 in 08:46
    Permalink

    C’è sempre un mondo magico oltre il grigio, basta salire sull’arcobaleno

    Risposta
  • 23 Settembre 2014 in 08:48
    Permalink

    Il mondo magico è pieno di insidie e la bambina desidera disperatamente tornare in Kansas: anche il grigio ha il suo fascino!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *