Timballo di grano saraceno con crema di carote

Spostando le pentole, tirò a sé, dal fondo del forno, un grosso timballo posato sulla piastra, con un solo colpo lo rivoltò e lo rimise per un momento dentro perchè si colorisse anche dall’altra parte. Entrò Juri Andrèevič con due secchi.
“Benvenuto.”
“Vuoi favorire? Siediti, mangia con noi.”
“Grazie, ho già mangiato.”
“Li conosciamo i tuoi pranzi. Siediti, mangia qualcosa di caldo. Non fare lo schizzinoso. Ho delle patate in forno, un timballo col grano saraceno, della carne.”
“No, davvero, grazie. Scusami, Markèl, se entro di continuo e ti porto il freddo in casa. Ho pulito per bene la vasca di zinco degli Sventickij, ora la voglio riempire e devo portare su l’acqua.[…] Se non ci fossi tu non saprei a chi chiederla.”
“Prendine quanta ne vuoi, siamo generosi. Sciroppo non ne abbiamo, ma di acqua, quanta ne vuoi. Prendila gratis. Qui mica la vendiamo.”
Tutti scoppiarono a ridere.

Da “Il dottor Živago” di Boris Pasternak

Ingredienti

per 2 persone
100 gr di grano saraceno
olio extra vergine di oliva
1/2 cipolla
4 carote
panna di soia
sale
prezzemolo

Preparazione

Affettare la cipolla e soffriggere con 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva.
Pelare le carote, tagliare le estremità scure, tagliare a rondelle, aggiungere alla cipolla, salare, coprire con un bicchiere di acqua e fare cuocere per 15 minuti.
Togliere dal fuoco e frullare le carote con mezzo bicchiere di panna. Io ho usato panna di soia.
frullare le carote con la panna di soia
Lavare il grano saraceno e tostarlo con 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, coprire con acqua bollente salata e cuocere per 20 minuti. Se serve aggiungere altra acqua salata, si cuoce proprio come il risotto.
tostare il grano saraceno
A questo punto il grano saraceno sarà morbido, mantecare con metà della crema di carote e infornare su degli stampini per 5 minuti.
Prima di servire versare un paio di cucchiai di crema di carote per timballo e cospargere con prezzemolo fresco o secco.

Questo piatto vegetariano si può preparare con altre vedure di stagione:
con crema di finocchi, zucchine o piselli, vi terremo aggiornati su cosa ci verrà in mente di provare.

Note sulla ricetta

Come si dice “grano saraceno” all’estero?

Francese: Sarrasin; Inglese: Buckwheat; Spagnolo: Alforfòn; Tedesco: Buchweizen.
(bisogna essere preparati)

Origine e diffusione del grano saraceno

Il Grano Saraceno, originario dell’Asia (Manciuria o Siberia), fu introdotto in Europa, attraverso la Russia, nel Medioevo. Oggi è ancora diffuso in Russia, mentre in Europa si limita ad alcune zone della Francia e della Germania. In Italia è presente nelle province di Bolzano e Sondrio. (fonte www.agraria.com)

Il grano saraceno è un cereale?

Il grano saraceno o grano nero in realtà è un cereale proteico, quindi a metà strada tra cereali e legumi. Non contiene glutine, quindi è adatto nella dieta delle persone celiache.
Per la presenza di rutina aiuta a mantenere la giusta elasticità dei capillari, agisce anche come un antiossidante. Si trova sotto forma di farina o di grani.

A proposito del romanzo da cui abbiamo tratto la ricetta

docteur Jivago

Cosa possiamo dire di un capolavoro? Il dottor Živago (Доктор Живаго) del russo Boris Pasternak (10/02/1890, Acquario – 30/05/1960) nel 1958 gli fruttò il Nobel ma lo scrittore lo rifiutò, per motivi di ostilità del suo Paese, e finì i suoi giorni isolato e in povertà nella sua dacia di Peredelkino, vicino a Mosca. Il Nobel lo ritirò il figlio Evgenij, 31 anni dopo.
Nel 1965 uscì il film Il dottor Živago diretto da David Lean, con Omar Sharif, Julie Christie, Geraldine Chaplin e Rod Steiger. Vinse 5 Golden Globe e 5 Oscar.
E’ la storia della bella Lara, amata da tre uomini: il rivoluzionario, il ricco crudele e il medico. Le loro vite sono intrecciate alla Rivoluzione russa.
Dopo Via col vento, forse il drammone più trasmesso in tv.

  •  
  •  
  •  
  •  


Il tuo parere è importante! Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, voto medio: 5,00 su 5)

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *