Rosso d’uovo panato con nizzarda di verdure

Condividi questo articolo con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un antipasto insolito e vivace ma che richiede tanta delicatezza e ripaga con il suo gusto: avete mai provato a friggere il tuorlo d’uovo impanato? Servitelo con una piccola nizzarda di verdure, una insalata di verdure cotte e crude che parla fancese.

Ingredienti

per 4 persone
4 rossi d’uovo
1 patata media
10 pomodorini ciliegia
1 cucchiaio di olive denocciolate
100 g di fagiolini verdi
500 g di pangrattato
olio di oliva per friggere
sale e pepe

Preparazione: 20 minuti + 3 ore di riposo in frigo

Separare i tuorli dagli albumi, facendo attenzione a non romperli, adagiateli delicatamente nel pan grattato con cui li ricoprirete completamente.
Riporre i tuorli in frigorifero per almeno tre ore.

Tagliate a tocchetti la patata pelata e i fagiolini mondati, sbollentate le verdure in acqua bollente salata. Scolare e raffreddare.
Tagliare i pomodorini a metà, aggiungere le olive, condire con olio extravergine e spolverare con origano secco.

Estrarre i tuorli d’uovo dal pangrattato, avranno formato una crosticina leggera, friggeteli nell’olio bollente per 30 minuti.
Scolare i tuorli e riponeteli sull’insalata di verdure.

Il consiglio: con gli albumi che vi avanzano provate a fare le meringhe!

Breve storia della nizzarda

La nizzarda è nata in Provenza dove è chiamata salade nicoise, si tratta di un piatto che trae il suo gusto dalle diverse verdure utilizzate: pomodori, peperoni, carciofi e olive abbinate ad acciughe e uova sode. In questa ricetta le uova fritte garantiscono un effetto a sorpresa perfetto per un antipasto vivace e delicato.


Condividi questo articolo con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Il tuo parere è importante! Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *