Quiche di pomodori secchi e caciotta

Condivi questa pagina

Una ricetta molto rapida per questa torta salata con base di pasta brisé e ripieno di caciotta, olive e. pomodori secchi, ho usato quelli sott’olio.

Questa quiche salata ci è piaciuta molto e ti consiglio di provare a farla.

Ingredienti:

un rotolo di pasta brisè, 100 g di pomodori secchi, 100 g di olive denocciolate, 150 g di caciotta, 2 uova, 100 ml di panna, un pizzico di sale, un pizzico di origano.

La ricetta in foto

Per prima cosa srotola la pasta brisè già pronta su una tortiera rivestita da carta forno, generalmente la pasta brisè viene venduta arrotolata in un foglio di carta forno che puoi usare benissimo per questa prima operazione. Se invece vuoi preparare la pasta brisé in casa trovi qui la ricetta.

Con una forchetta bucherella il fondo della pasta brisè in modo che non si gonfi e non formi bolle in cottura.

Taglia a cubetti la caciotta e metti i cubetti sul fondo della pasta brisée.

Ora versa i pomodori secchi sgocciolati e sminuzzati, basta anche tagliarli a metà, e le olive denocciolate sempre sminuzzate.

Sbatti bene le due uova intere, naturalmente senza guscio, con un pizzico di sale e la panna. Io ho usato una panna vegetale. Versa la crema di uova sbattute sopra la pasta brisé e per ultimo cospargi con un pizzico di origano secco tritato.

A questo punto prendi i bordi della pasta brisè e tirali verso il centro in modo da ricoprire parzialmente la torta, è questo il motivo per cui questa torta salata si chiama quiche alla francese in quanto è parzialmente ricoperta dalla pasta stessa. Spennella i bordi della pasta brisè con quello che ti è rimasto della crema di uova sbattute.

Inforna per 20-25 minuti a 180°, finché si rapprende la crema di uova e la pasta brisé diventa bella dorata. Sforna, lascia intiepidire e poi puoi servire la tua quiche di pomodori secchi e caciotta tagliata a fette.

Ho trovato questa ricetta sul menu vegetariano di Natale della Coop (video).

Qui trovi altre ricette per preparare torte salate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *