Il pane fatto a macchina da Il guardiano di Peter Terrin

Ci sediamo e mangiamo il pane che ho fatto stamattina. Ho mescolato gli ingredienti nelle giuste proporzioni e ho fatto partire la macchina; la questione è se questo basti ad affermare che di aver fatto il pane. A volte mi sembra sufficiente.. manca qualcosa. Anche se il sapore è delizioso, il pane non è vero pane, ma un’eccellente imitazione. Harry se ne fischia. Strappa dei grossi pezzi che si infila in bocca interi. È incredibile come riesca sempre a trovare lo spazio per rigirare e triturare tutta quella roba senza masticare a bocca aperta.

Da “Il guardiano” di Peter Terrin, Iperborea

A volte basta un piccolo dettaglio per capire che stai leggendo un autore contemporaneo, come la macchina per il pane, elettrodomestico abbastanza moderno che non tutti hanno in casa. Questo brano è tratto dal romanzo Il guardiano di Peter Terrin (3/10/1968, Bilancia) autore belga di lingua olandese. Il formato dei libri Iperborea è per me attrattivo, brossura con pagine leggibili anche per il font di lettura, bella grafica di copertina, naturalmente si sto parlando della versione cartacea, però non mi sono fatta fregare solo da quello, sono superficiale fino a un certo punto. Qualcuno nel risvolto di copertina ha osato paragonare questo romanzo al Deserto dei Tartari di Buzzati, a Aspettando Godot di Beckett, opere che ho amato. Ma siamo parecchio lontani. È vero che siamo in una situazione di attesa, il guardiano è rinchiuso in un edificio di appartamenti di lusso e all’improvviso i residenti lasciano il palazzo, senza dare spiegazioni. La situazione tra i due guardiani degenera, poi ne arriva un terzo, la trama sfocia nella violenza e in un tentativo di fuga tutto sommato surreale. Finale piuttosto confuso. Credo che si possa definire un thriller.

Titolo: Il guardiano

Autore: Peter Terrin

Edizione: Iperborea

Il pane fatto a macchina

Preparare il pane in casa con la macchina per il pane è a portata di tutti, chi lo fa è contento: ci si concentra sulla qualità della farina e si usano pochi grassi. Anche il guardiano dice che “il sapore è delizioso” pur non trattandosi di vero pane.

Visualizzazioni 22 / oggi 1
Condividi questo articolo con i tuoi amici

Il tuo parere è importante!
Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.