Ricette invernali

Ricette con il radicchio variegato di Castelfranco Veneto

Il radicchio variegato di Castelfranco Veneto ha una foglia di colore verde chiaro spruzzata, variegata di rosso e per questo è detto anche “rosa di Castelfranco” o “fiore che si mangia”. Viene coltivato tra le province di Treviso, Padova e Venezia. Questo radicchio che ha ottenuto la denominazione IGP, Indicazione Geografica Protetta, ha un gusto molto delicato, meno intenso e amarognolo degli altri tipi di radicchio, vediamo come impiegarlo in cucina espolando alcune ricette.

Prima di usare il radicchio nelle ricette va lavato immerso in acqua fredda e asciugato dall’acqua, non importa se resta un poco di acqua anzi è meglio perché facilita l’emulsione con l’olio.

Le ricette che troverai: come preparare il radicchio di Castelfranco in insalata, come cuocere il radicchio di Castelfranco in padella, risotto con il radicchio di Castelfranco e la zucca.

Primi piatti con il radicchio di Castelfranco

Risotto al radicchio di Castelfranco con la zucca

Ingredienti per 3 persone: 180 gr di riso Arborio, 150 gr di polpa di zucca a cubetti (anche già cotta), 1 piccola cipolla tritata, 2 cucchiai di olio di oliva, 100 gr di radicchio di Castelfranco, 50 gr di burro, 30 gr di parmigiano grattuggiato, 1 litro di brodo vegetale, sale e pepe.

Pulire il radicchio, lavarlo e asciugarlo in un panno quindi tagliare a listarelle nel senso della lunghezza. In un tegame fare rosolare la cipolla con l’olio, aggiungere la zucca e il radicchio e lasciare cuocere per 5 minuti; versare il riso lasciandolo tostare leggermente quindi bagnare poco per volta con il brodo bollente e mescolare. A cottura completa togliere dal fuoco e mantecare con burro e parmigiano.

Contorni con il radicchio di Castelfranco

Ricette a crudo in insalata

#1 Taglia il radicchio variegato a listarelle e metti crudo in insalata con sale, pepe, olio evo e poco aceto di vino o balsamico.

#2 Taglia il radicchio variegato a listarelle e metti crudo in insalata con fagioli, cipolla e sedano.

#3 Coi fagioli caldi, cipolla bianca a fette, sale, pepe, olio e aceto. (“Radichio e fasioi” in Veneto)

Radicchio di Castelfranco saltato in padella

Anche questo radicchio si può gustare saltato in padella con poco olio evo e aglio: pulire, lavare e asciugare il radicchio, tagliare in quarti nel senso della lunghezza. Scaldare una padella con dell’olio di oliva e uno spicchio d’aglio, sistemare gli spicchi di radicchio e fare cuocere per 10-15 minuti. Spolverare con sale e pepe.

Visualizzazioni 4.370 / oggi 1
Condividi questo articolo con i tuoi amici

Ti è piaciuta questa ricetta? Vota con le stelline: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
(1 voti, voto medio: 4,00 su 5)

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *