Pasta al pesto di pistacchi e menta

Adesso aveva penetrato tutti i riposti sensi: le parole enigmatiche di Tancredi, quelle enfatiche di Ferrara, quelle false ma rivelatrici di Russo, avevano ceduto il loro rassicurante segreto. Molte cose sarebbero avvenute, ma tutto sarebbe stato una commedia, romantica commedia con qualche macchia di sangue sulla veste buffonesca. Questo era il paese degli accomodamenti, non c’era la furia francese; anche in Francia d’altronde, se si eccettua il Giugno del Quarantotto, quando mai era successo qualcosa? […] ‘Perchè tutto resti com’è.’ Come è nel fondo: soltanto una lenta sostituzione di ceti. Le mie chiavi dorate di gentiluomo da camera, il cordone ciliegia di S.Gennaro dovranno restare nel cassetto, e poi finiranno in una vetrina del figlio di Paolo, ma i Salina rimarranno i Salina; e magari qualche compenso lo avranno: il Senato di Sardegna, il nostro pistacchio di S.Maurizio. Ciondoli questi, ciondoli quelli.”
Da Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Dopo queste sacrosante parole prepariamo la ricetta del pesto di pistacchi e menta, si prepara velocemente mentre la pasta cuoce ed è molto saporito e profumato, un piatto estivo.

La ricetta

Ingredienti per 2 persone
50 g di pistacchi
una manciata di foglie di menta
50 g di tofu
olio extra vergine di oliva
1 spicchio di aglio
sale e pepe

Preparazione
Il pesto lo prepariamo mentre la pasta cuoce, dopo aver fatto bollire l’acqua.
Facciamo tostare per qualche minuto i pistacchi in padella.
Frulliamo lo spicchio d’aglio pelato, i pistacchi tostati, le foglie di menta lavate, il tofu, con dell’olio extravergine di oliva. Aggiungere dell’acqua di cottura della pasta per rendere il pesto più morbido e cremoso.
Aggiustare il pesto di sale e pepe.
Scolare la pasta al dente, versare in una zuppiera e condire con il pesto ai pistacchi, un piatto estivo molto profumato.

Devo dire che il tofu è stata una grande scoperta per fare il pesto: è leggero ed esalta gli altri sapori.

Note su questa ricetta

I pistacchi

Il pistacchio è un albero originario del Medio Oriente che può raggiungere i 12 metri di altezza e vivere fino a 300 anni. In Italia viene coltivato in Sicilia, dove è rinomato quello di Bronte, in provincia di Catania. Il frutto del pistacchio, i pistacchi, viene consumato secco e contiene vitamina A, ferro e fosforo, è un antiossidante. Occhio alle calorie: 680 calorie per 100 g ma insomma basta non esagerare.

Il Gattopardo

Il Gattopardo - Film 1963

E’ la prima volta che parliamo di questa perla della letteratura italiana, unica opera del siciliano Giuseppe Tomasi di Lampedusa, pubblicata postuma, da cui venne tratto un film, diretto da Luchino Visconti nel 1963, che valse la Palma d’Oro a Cannes, con una incantevole Claudia Cardinale. Le mie Ricette letterarie.

Altre idee e ricette con il pesto

Condividi questo articolo con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il tuo parere è importante!
Vota questo articolo: 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *